zenzero-antitumorale

Zenzero: un potente antitumorale

Iniziato l’autunno sono arrivati i primi raffreddori e influenze. Per quanto in tempi di Covid avere l’influenza possa apparire molto serio, in realtà un raffreddore, nome comune per definire una rinofaringite acuta infettiva virale causata solitamente da rhinovirus, può essere facilmente guaribile anche senza ricorrere ai medicinali (previo parere medico).

Esistono, come noto, vari ingredienti che la natura offre (ingredienti che in buona parte dei casi rappresentano i principi attivi dei medicinali che troviamo in farmacia) per facilitare il processo di guarigione, e su questo blog cercherò di affrontare l’argomento anche in maniera approfondita. Uno di questi rimedi naturali è senz’altro lo zenzero (Zingiber officinalis) il cui termine è di origine sanscrita (srngaveram) e significa “radice cornuta”. Si tratta di una pianta appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae, originaria della Cina meridionale, ma oggi largamente coltivata anche nella fascia tropicale e subtropicale e che presto vedremo, per fortuna, in vendita nei supermercati anche da agricoltura 100% italiana, grazie al Consorzio zenzero italiano.

Non ci sono antivirali efficaci per curare il “raffreddore” e sono poche anche le misure di prevenzione che ci offre la scienza medica tradizionale, ma questa pianta è utilizzata da 2.500 anni con effetti positivi anche in caso di febbre1.

Alla base delle proprietà curative del “ginger” ci sono i suoi composti bioattivi, tra i quali gingeroli, paradol, zingerone e shogaoli, ingredienti preziosi in grado di prevenire vari tumori portando all’apoptosi cellulare e all’inibizione della progressione del ciclo cellulare2. Secondo uno studio importante, oltre alle ben documentate proprietà antitumorali questa pianta, grazie ad un’azione anti-infiammatoria, può contribuire a ridurre il dolore muscolare a seguito di uno sforzo fisico e migliorare inoltre le condizioni dovute a disordini cardiovascolari, gastrointestinali e diabete mellito3.

Le pubblicazioni accademico-scientifiche sullo zenzero degli ultimi 10 anni sono ben 2580.

[1] Ali BH, Blunden G, Tanira MO, et al. Some phytochemical, pharmacological and toxicological properties of ginger (Zingiber officinale Roscoe): A review of recent research. Food Chem Toxicol. 2008;46(2):409–420. [PubMed] [Google Scholar]

[2] Nafiseh Shokri Mashhadi, Reza Ghiasvand, Gholamreza Askari, Mitra Hariri, Leila Darvishi, and Mohammad Reza Mofid Anti-Oxidative and Anti-Inflammatory Effects of Ginger in Health and Physical Activity: Review of Current Evidence . Int J Prev Med. 2013 Apr; 4(Suppl 1): S36–S42.

[3] Ann M. Bode and Zigang Dong. The Amazing and Mighty Ginger. Herbal Medicine: Biomolecular and Clinical Aspects. 2nd edition. Chapter 7

One thought on “Zenzero: un potente antitumorale

Leave a Reply to Renzo Cancel Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>